Vivere per la proposta di legge Eutanasia Legale

Libertà sessuale, libera sessualità- 1976 - Adele Faccio

I colori di Emma BONINO. Una DONNA Istituzionale e oltre....

Alba Montori su Facebook

domenica 8 dicembre 2013

Newsletter Associazione Luca Coscioni Numero 46 - 6 dicembre 2013

45.000 morti di malasanità negli ospedali italiani

Ho chiesto a Marcello Crivellini, dirigente della nostra Associazione e docente di Analisi e organizzazione di sistemi sanitari al Politecnico di Milano, di commentare l’inchiesta sulla malasanità del “Corriere della Sera” segnalata nel numero 45 di questa newsletter. Mi ha risposto con un articolo che contiene dati, relativi al 2011, conosciuti solo dagli esperti: il 5,2% dei ricoverati negli ospedali italiani subisce un “evento avverso” (un errore che provoca danni alla salute); il 9,2% di questi errori conduce al decesso del paziente. Dunque, i morti per malasanità sono 45.000 mila l’anno, contro i 4.500 per incidenti stradali e i 1.000 morti sul lavoro. Sul piano internazionale, risulta che il 30 o il 40 per cento degli interventi sanitari sono comunque inutili, ed effettuati per incapacità dei medici o per interesse economico.


In queste due settimane, fra le molte cattive notizie dall’Italia (diamo 430 milioni a tre cliniche cattoliche a Roma e solo 375 a tutti i malati di SLA; siamo i penultimi in Europa per la condizioni dell’infanzia, prima solo della Bulgaria; e via dicendo), due spiragli di speranza: a Milano nasce – anche ad opera di Marco Cappato – il registro dei testamenti biologici; a Roma il sindaco Marino si dice favorevole al registro delle unioni civili, ed anche alle nozze e alle adozioni gay). Dall’estero le notizie che più colpiscono riguardano l’eutanasia: in Belgio si va verso la legalizzazione per i minorenni, non senza polemiche; in Francia fa scalpore il suicidio di una coppia di intellettuali di 86 anni, che in una lettera denunciano l’orrore di una legislazione che vieta di avere una morte dignitosa. Infine, per chi spera molto nel riformismo di Bergoglio, arriva dagli USA una doccia fredda: la Chiesa – dice l’arcivescovo di Boston Sean O Mallory – “non è democratica, è gerarchica; niente concessioni alla mondanità


Notizie dall'Italia

Notizie dal mondo

Se hai perso l’ultima puntata del Maratoneta, puoi riascoltarla qui .

Ricordiamo che il 10 dicembre, alle 22:40, andrà in onda su Radio Radicale, la nuova puntata di Voltaire, che approfondirà il tema degli OGM.

Uscito anche il nuovo numero di Luca, diretto da Andrea Bergamini, che potete sfogliare direttamente sul nostro sito, cliccando qui

Nessun commento: