Vivere per la proposta di legge Eutanasia Legale

Libertà sessuale, libera sessualità- 1976 - Adele Faccio

I colori di Emma BONINO. Una DONNA Istituzionale e oltre....

Alba Montori su Facebook

domenica 21 dicembre 2014

In una indagine su eventuali terribili responsabilità di Andreotti, Fioroni può credibilmente essere "terzo ed imparziale"?"



Riprendo da Tusciaweb le perplessità e le inquietudini dell'avvocato Enrico Mezzetti , che condivido assolutamente.

"Come può l'andreottiano Fioroni guidare la commissione sul caso Moro?"

Caro direttore,

da cittadino di questo Paese le sottopongo alcune considerazioni (grato di conoscere, se lo riterrà, la sua opinione) sui recenti clamorosi ed inquietanti sviluppi delle indagini sul sequestro e l’omicidio di Aldo Moro avvenuto il 16 marzo 1978. Sviluppi di cui la stampa nazionale ha dato notizia (anche se, a mio avviso, non con la rilevanza adeguata alla enormità dei fatti).

“L’uccisione di Aldo Moro non fu un omicidio legato solo alle Brigate Rosse. Sul palcoscenico di via Fani c’erano i nostri servizi segreti e quelli di altri Paesi stranieri interessati a creare caos in Italia. Abbiamo chiesto alla procura di Roma di approfondire ai fini della configurazione di un reato la posizione di Steve Pieczenik che riteniamo possa essere l’ispiratore dell’omicidio di Aldo Moro”. (  procuratore generale presso la Corte di Appello di Roma, Luigi Ciampoli) 

Nessun commento: