Vivere per la proposta di legge Eutanasia Legale

Libertà sessuale, libera sessualità- 1976 - Adele Faccio

I colori di Emma BONINO. Una DONNA Istituzionale e oltre....

Alba Montori su Facebook

venerdì 4 ottobre 2013

lotta alle disuguaglianze - Ridurre le disuguaglianze di sviluppo significative

In questo articolo, Nisha Agrawal , della Hindustan Times sostiene che la mancanza di un piano per ridurre la disuguaglianza montante è il peggior difetto di sviluppo del millennio. A tal fine, Agrawal spinge perché la "disuguaglianza" sia integrata nel quadro post-2015, allo scopo di contrastare i "moralmente discutibili" alti livelli di disuguaglianza che persistono in tutto il mondo.

Per leggere l'articolo completo sul sito originale, cliccate qui .


COSTRUIRE UN FUTURO INCLUSIVO

La parola 'inclusivo' è diventata popolare nel suo uso - sia in forma scritta e orale - in questi ultimi anni in particolare nel settore dello sviluppo in tutto il mondo. Frasi come  crescita inclusiva, sviluppo inclusivo, scuola inclusiva, marketing compreso, e discussione inclusiva sono ampiamente utilizzati in questi giorni. In gergo comune la parola 'inclusivo' significa onnicomprensivo e senza lasciar nulla fuori. Tuttavia, nella vita di tutti i giorni non troviamo inclusività intorno a noi, cioè chi non ha voce, impotente, povero e vulnerabile, sembra essere stato lasciato indietro in tutti i ceti sociali. La crescente disparità di reddito, il razzismo, le violazioni dei diritti umani, i crimini contro le donne, l'abuso dei vecchi e bambini, mendicanti, e la marginalizzazione del settore informale sono alcuni chiari esempi di non inclusione che accadono intorno a noi.

Perché la situazione attuale  oggi è così? La mentalità rigida e obsoleta delle generazioni, i nostri pensieri e atteggiamenti che vengono influenzati più dalle sfide della vita giorno per giorno rispetto a valori e principi universali, la corsa del ratto per acquisire più ricchezza, e l'adozione di tutti i mezzi di chi è al potere per mantenere il status quo per timore di un cambiamento per buttarli fuori perpetuano un circolo vizioso di divisione, esclusività, e la disuguaglianza.

I cambiamenti sociali e le politiche del governo sono sicuramente responsabili di un tale stato della vicenda, ma proprio gli atteggiamenti delle persone e dei valori familiari degenerate sono ugualmente da biasimare. Ma ciò è spesso trascurato. La sfida principale è quella di riconoscere e accettare il problema della emarginazione e poi, facendo sforzi per invertire il processo, trovando modi per garantire l'inclusione in casa, nella società e a  livello di paese. Le case ( le famiglie) Inclusive costituiscono la società inclusiva, che a sua volta rende un paese inclusivo. Pertanto, immaginare di raggiungere uno sviluppo inclusivo, senza concentrarsi sulla creazione di Case Inclusive e inclusiva della società, è un miraggio che tutti noi sembriamo perseguire.

  Casa (famiglia) Inclusiva

La prima domanda che dobbiamo porci è 'oggi abbiamo case inclusive '? Credo che noi non ne abbiamo come è esemplificato dal crescente numero di famiglie nucleari, dalle tensioni finanziarie, dagli anziani ignorati, isolati e anche abusati , dai crimini contro le donne, dai casi di divorzio, e dalla discriminazione contro le persone che lavorano nelle nostre case come ancelle assieme agli altri fornitori di servizi.

La casa Inclusiva non è una casa ideale in cui tutti i membri vivono in perfetta armonia, una rarità nel mondo di oggi. La casa Inclusiva è quella in cui vengono discusse tutte le questioni importanti per costruire il consenso e i  membri superano le loro differenze per la più grande causa di stare insieme per la felicità. Il capo della famiglia, soprattutto il principale percettore di pane, guida, anticipa le sfide, per risolvere i conflitti, definisce la visione di una casa ideale e rende tutti partecipi alla sua realizzazione nel processo che vivono tutti insieme. Si tratta di una casa in cui sono rispettati gli anziani, i coniugi si danno la libertà di perseguire i propri interessi, i membri di supporto sono curati ed i membri si completano a vicenda. Se il capo della famiglia non riesce ad assolvere tali compiti, la famiglia si disintegra gradualmente creando case esclusive. E 'l'educazione basata sul valore a casa e scuola che avrebbe il compito primario di preparare le persone con mentalità inclusive che poi diventano creatori di case inclusive in futuro.

Società Inclusiva

La seconda domanda che dobbiamo porci è 'siamo una società inclusiva oggi'? Io credo che noi non lo siamo come si evidenzia chiaramente nelle azioni discriminatorie giorno dopo giorno nei confronti delle persone deboli, di basso status economico e impegnate in occupazioni specifiche, come i tassisti, mendicanti, ancelle, senza fissa dimora, persone che vivono in baraccopoli e ai bordi delle strade, i disabili,  le persone con l'HIV / AIDS, e le persone impegnate in attività futili che sono sottoposte a restrizioni di accesso in molti luoghi, abusati, disprezzati, che ricevono una retribuzione bassa e non dovrebbero alzare la voce, anche per i loro sacrosanti diritti.

La crescita economica ha contribuito alla creazione di ricchezza tra i pochi e portato all'aumento delle disparità salariali e al divario tra ricchi e poveri, che portano all'auto esclusione sociale quelli indulgenti che vogliono solo godere i frutti dello sviluppo, senza prendersi cura di poveri e vulnerabili, che sono considerati di esclusiva responsabilità e competenza del governo. Noi, naturalmente, non possiamo modificare il karma degli altri, ma certamente possiamo cambiare il nostro atteggiamento verso di loro e contribuire alla creazione di meccanismi di sostegno favorevole e allo sviluppo di politiche a favore dei poveri che affrontino questioni come salute, istruzione, alloggio e cibo, bisogni che portano via un pezzo importante della loro torta di guadagno. L'idea non è quella di renderli sempre dipendenti da omaggi ma la priorità dovrebbe essere di dar risposta ai loro bisogni di base . Società inclusiva è quella in cui tutti i settori della società, a prescindere dal loro credo, casta e colore, vivono in armonia. I leader locali hanno la responsabilità specifica ad assumere un ruolo guida in questa direzione e diventare tedofori della causa.

  Paese Inclusivo

L'ultima domanda che dobbiamo porci è 'Il mio è un paese inclusivo oggi in grado di  garantire sviluppo inclusivo per tutti?' e si ottiene come risposta che probabilmente la maggior parte dei paesi non lo sono. In ogni paese possiamo trovare gruppi tribali, o aborigeni che sono sinonimo di sacche di povertà, e dei vincoli infrastrutturali che mettono le aree rurali in posizione di svantaggio rispetto alle città le quali ricevono investimenti ripetitivi, e progrdiscono sulla curva di crescita e diventano motori della crescita. Inoltre, quando la maggioranza è impegnata in settori non formali, la mancanza di politiche di sostegno in termini di fabbisogno del capitale circolante, la valorizzazione di abilità, vantaggi / esenzioni fiscali, supporto marketing, e la tutela legale da vessazioni da parte delle autorità locali, rimangono una preoccupazione. Gli istinti naturali e l'atteggiamento imprenditoriale sicuramente faranno si che alcune comunità si muovano più velocemente e raggiungano prima la cima della piramide della fase auto-realizzazione di Maslow, ma per la maggior parte, che rimangono sul fondo della piramide e lottno stranuamente per la loro sopravvivenza quotidiana, sarebbero necessarie politiche del governo a favore dei poveri. L'armonia tra le varie sette, la distribuzione equa delle risorse, l'uguaglianza di tutti gli esseri umani, e lo sviluppo della sensibilità verso la natura è importante per rendere un paese inclusivo e quindi, un mondo inclusivo.

Se c'è mai stato un periodo di crescita inclusiva o non ci sarebbe mai stato un periodo così ideale rimane una risposta evasiva, ma la storia dimostra che le cose accadono per bene solo quando pensiamo e agiamo su di loro. Un approccio globale risiede in una mente Inclusiva costruita in un periodo di tempo di atteggiamento inclusivo, che sviluppiamo con l'acquisizione di conoscenze dalle azioni dei nostri genitori durante l'infanzia o scatenate da un atto di discriminazione o da sensazione di dolore o dallo sviluppare la compassione per gli altri. Un approccio inclusivo comporta un matrimonio fattibile tra l'approccio top-down e bottom-up, coinvolgendo la comunità povera nella co-creazione, implementazione e monitoraggio. Fino quando l'obiettivo di raggiungere la ripartizione equa delle risorse con benefici sostenuti per ogni sezione della società non è raggiunto, lo sviluppo e la crescita sarebbe stata elusiva e non inclusiva.




Nessun commento: